Visita Pastorale del Vescovo Pietro Leoni (1691-1697)

 

Cenni Biografici

Nato a Venezia il 2 aprile 1637, laureato a Padova il 16 aprile 1667, fu ordinato sacerdote il 25 settembre dello stesso 1667 e, dopo meno di due mesi (14 novembre), fu nominato vescovo di Ceneda. Da qui fu trasferito alla cattedra di Verona il 26 novembre 1691.

L'Ughelli (Italia Sacra, V, col. 1008) lo definisce così: "vir doctissimus ac bonarum artium studiosissimus, optime cum iustitia et sanctimonia doctrinam et eloquentiam coniunxit";  quindi alle doti intellettuali congiunse virtù morali molto apprezzabili.

Del suo breve episcopato, vengono ricordati due fatti salienti: il primo, nel1695, è il trasferimento del Seminario dall'edificio di San Gabriele Arcangelo (sotto il castello di San Felice) alla zona di San Vitale, molto più facilmente accessibile e vicina al centro cittadino (cf A. ORLANDI, Note per lo storia del Seminario Vescovile di Verona, Verona 2002, pp. 11-19). Il secondo è la dedicazione della chiesa di San Nicolò (27 maggio 1697), una cerimonia molto complessa e seguita. 

Fece una sola Visita pastorale e neppure completa, stando almeno ai documenti d'Archivio pervenutici. Dal citato testo di mons. Orlandi si viene a conoscenza del fatto che il Vescovo inviò a Roma due Relazioni ad limina, rispettivamente nel1695 e nel 1697, da cui si apprende, tra l'altro, che il numero degli alunni del Seminario era di 40 nel primo caso e di 50 nel secondo.

Forse il Leoni non godette di tanta salute, come sembra di poter dedurre da alcuni indizi: il fatto che i cursus della Visita erano, in genere, brevi (il più lungo, quello della sponda bresciana del lago di Garda occupò 17 giorni); la notizia (riportata nella relazione sulla dedicazione della chiesa di San Nicolò), che i Padri teatini rimasero a lungo perplessi prima di fargli la richiesta di affrontare una funzione tanto lunga e laboriosa, essendo il Vescovo avvanzato nell'età, debile e di delicata complessione. Anche la forzata interruzione della Visita per un attacco di dolori il 16 giugno 1697 - mentre si trovava ad Isola della Scala e aveva iniziato questo cursus appena il giorno precedente - sembra confermare i problemi di salute che travagliavano il Vescovo, il quale poi non riprese più la Visita e, a distanza di alcuni mesi, nello stesso anno mori, all'età di sessant'anni.

 

LINK DELLA VISITA PASTORALE 1669-1684

Ti consiglio un libro

Curiosando in archivio