Vescovo Giovanni Morosini (1772-1789)

 

Cennni Biografici

Di nobile famiglia veneta, Giovanni Morosini nacque a Venezia ill 22 luglio 1719, entrò ancor giovane nel monastero benedettino di San Giorgio Maggiore di Venezia e fu promosso al presbiterato il 25 luglio 1743. Per 24 anni insegnò filosofia e teologia, finché il 3 febbraio 1770 il doge lo nominò alla sede vescovile di Chioggia e il 28 maggio 1770 il papa Clemente XIV lo confermò. Fu consacrato a Roma il 3 giugno 1770 dal card. Ludovico Calini. Il 14 dicembre 1772, sciolto dal legame con Chioggia, fu trasferito alla sede di Verona. 

Cura principalissima del Morosini fu la visita alle chiese e monasteri della città e della diocesi che egli fece ininterrottamente a più riprese nei primi otto anni del suo episcopato. 

L’episcopato del Morosini resta celebre per il sinodo diocesano indetto nel 1781 e celebrato l’anno dopo. È il più importante come solennità di quanti si ebbero nella diocesi di Verona. Merito insigne del vescovo Morosini è la premura che si prese per l’educazione e la formazione del giovane clero nel Seminario destinandovi a insegnare uomini particolarmente capaci, ampliando l’edificio e aggiungendovi f’artistica facciata, opera dell’architetto vicentino Calderari (1757-1803) che vi ideò il magnifico atrio dorico con sopra la bella loggia ionica. 

Morì nella notte tra il 18 e il 19 agosto 1789 e fu sepolto nella cappella del Santissimo Sacramento in Cattedrale.

 

Link Tesi di Laurea: Giovanni Morosini Vescovo di Verona (1772-1789). Momenti e aspetti del suo episcopato

 

Ti consiglio un evento

Ti consiglio un libro

Libri in primo piano

Di seguito sono presentate le pubblicazioni più recenti relative a studi condotti sulla...

Curiosando in archivio